Documenti CIA rivelati: “Hitler fuggì in Sud America dopo la guerra, c’è anche la foto”. L’umanità presa in giro da una storia fasulla

Hitler non si sarebbe suicidato nel suo bunker, come è scritto in tutti i libri di storia, ma sarebbe sopravvissuto alla seconda guerra mondiale e nel dopoguerra sarebbe andato a vivere in Sud America. E’ quanto riportato da uno dei file desecretati dalla Cia e custoditi dagli Archivi Nazionali Usa. Il Führer a metà degli anni ’50 sarebbe stato contattato in Colombia da un informatore dei servizi segreti americani.
A rivelarlo è un agente di intelligence in Sud America, dal nome in codice Cimleody-3.  L’agente, stando al documento, reso noto dai media, sarebbe stato “contattato il 29 settembre 1955 da un amico di fiducia che ha servito sotto il suo comando in Europa e che attualmente risiede a Maracaibo”.
“L’amico di Cimelody-3 – ha continuato – ha affermato che nel settembre 1955 Phillip Citroen, ex ufficiale tedesco, gli ha detto in via confidenziale che Hitler era ancora vivo”. Ci sarebbe anche una presunta fotografia, arrivata nelle mani dell’agente segreto, e contenuta nel file...

Leggi tutto l'articolo