Documento senza nome

ARCHITETTURA NELLA ROMA ANTICA Le costruzioni romane sono fatte per essere utilizzate, se così si può dire.
Esse non si accontentano di essere immerse in un determinato spazio, ma delimitano , plasmano ,modificano energicamente lo spazio esterno che le accoglie.
Gli edifici romani sono il simbolo di una volontà di dominio.
Le basiliche erano i più importanti edifici secolari , vi si svolgevano infatti i commerci e l'attività giudiziaria.
Di solito erano ampie aule rettangolari a più navate , con copertura di legno e si aprivano sul foro.
Spesso incorporavano anche ambienti secondari.
I santuari, costruiti per le divinità locali, assumevano varie forme.
Potevano essere circolari, quadrati, ottagonali.
Le terme sono fra gli edifici pubblici più diffusi in età imperiale.
I Romani costruirono anche acquedotti e ponti.
Un luogo di ritrovo caro ai Romani fu L'ANFITEATRO che ebbe, nel tempo, un importante sviluppo.
Nato a somiglianza del teatro greco, che consisteva essenzialmente in una zona...

Leggi tutto l'articolo