Dollaro in calo dopo i dubbi espressi dalla Federal Reserve

I verbali della Federal Reserve che sono stati resi noti nella serata di ieri, hanno portato qualche piccolo strascico tra gli investitori e stanno penalizzando il dollaro. Le minute del FOMC fanno riferimento alla riunione di politica monetaria tenuta a metà giugno, nella quale è stato deciso il secondo ritocco dei tassi di interesse del 2018. Il costo del denaro è salito al 2%, con la prospettiva di altri due ritocchi entro fine anno.
Il dollaro e i timori della Federal Reserve
Tuttavia da quanto emerge leggendo i verbali, c'è un certo grado di preoccupazione tra i corridoi del Federal Committee. Le maggiori perplessità riguardano l’inflazione, che potrebbe crescere troppo rapidamente e generare dei pericoli per la crescita economica. Addirittura al punto tale da innescare un declino. Secondo la FED infatti: “Un prolungato periodo di economia oltre il potenziale potrebbe dar luogo a maggiori pressioni inflazionistiche o squilibri finanziari che potrebbero portare a una significativa ...

Leggi tutto l'articolo