Domande e risposte con Stephen Amell di Arrow

Ve l’ho già detto, non amo Arrow, ma adoro Stephen Amell, la sua oliosa lucentezza pettorale e la sua manifesta follia!L’attore ha raggiunto i suoi primi 50.000 like su Facebook (che poi però non sono 50mila quindi boh!), e ha deciso di festeggiare regalando ai fans 3 video question/answer in cui risponde alle domande che gli hanno posto sul celebre social network.Nel cappello introduttivo Stephen racconta di aver un occhio nero, ma di non avere la minima idea di come se lo sia procurato, probabilmente picchiandosi nel sonno “Ma è un teoria su cui sto ancora lavorando”..
Continuate per scoprire qualcosa di più sul divertente inteprete di Oliver Queen.1) Non è un tipo da vino e non mangia formaggi perché lo fanno star male2) Non si allena esattamente come nello show, piuttosto frequenta un luogo dove si fa parkour, e una piccola palestra a Vancouver..
In genere corre, fa pesi e la dieta.
Ma ultimamente ha un personal trainer  perché arriveranno alcune cose piuttosto toste nei prossimi episodi di “Arrow” e ha dovuto iniziare a mischiare l’allenamento cardio con i pesi.3) Da quando si è espansa la sua pagina facebook ha scoperto che gli piace moltissimo, però si divertente a leggere i feed di twitter, soprattutto quando va in onda l’episodio4) Per i Golden Globes è stato vestito da Armani, e ha semplicemente dovuto provarsi l’abito.
In cinque minuti era pronto, anche perché lui non si trucca sul red carpet (altri lo fanno, shhh, un sacco di uomini è un segreto!)5) Come fa a tenere il cappuccio anche mentre fa tutte le acrobazie? In realtà Stephen spiega che il cappuccio non da problemi, perché il costume in generale è molto funzionale e non deve essere sempre perfetto6) Anche se è piuttosto atletico ci sono un paio di stuntmen che lo aiutano sul set7) Ha un blog, il primo pezzo lo ha scritto nello stesso punto in cui sta facendo il video, senza musica (o forse si? Boh, non lo sa!) il secondo “Anatomy of a Rumor” in realtà l’ha scritto dal suo iphone mentre era sul set8) Quando splende il sole a Vancouver, potrebbe essere davvero il posto più bello del mondo, cioè non c’è spesso il sole, ma da agosto ad ottobre c’è un clima fantastico per lui9) Era terrorizzato quando ha presentato i People’s choice Awards, perché il palco era sommerso di luce, e anche se era a piano terra gli sembrava di essere ad un diverso livello, inoltre non aveva mai presentato nulla prima, non era nervoso ma nemmeno completamente a suo agio..
Presto comunque presenterà un altro premio per la tv [...]

Leggi tutto l'articolo