Domani torna la Diamond League al Prefontaine Classic di Eugene (USA). In gara anche Daniele Greco, le primatiste italiane Grenot (400) e Pedroso (400hs).

atleticanotizie: Domani a Eugene, Stati Uniti, al Prefontaine Classic, tappa numero tre della IAAF Diamond League 2014 ci sarà anche un po' di azzurro.
Nel triplo, il campione europeo indoor del triplo scenderà in pedana per l'esordio all'aperto.
Il 25enne pugliese non salta dallo scorso 1° febbraio quando sotto il tetto del palaindoor di Ancona atterrò a 16,65.
Poi un infortunio lo mise fuori gioco costringendolo a rinunciare al resto della stagione in sala.
Domani in Oregon sarà di fatto il suo ritorno sulla scena internazionale a quasi un anno dalla sua ultima apparizione, il 19 luglio in Diamond League a Montecarlo, a cui fece seguito il doloroso stop patito durante il riscaldamento ai Mondiali di Mosca.
All'Herculis il triplista delle Fiamme Oro - quarto all'Olimpiade di Londra 2012 - fu protagonista di un entusiasmante duello con Christian Taylor.
Non solo Greco, però, ad Eugene.
Torna, infatti, ai blocchi di partenza dei 400 metri, la primatista italiana assoluta Libania Grenot.
La velocista delle Fiamme Gialle - 52.85 all'esordio stagionale il 10 maggio in Guadalupa - è appena rientrata dalle IAAF World Relays di Nassau dove ha contribuito al sesto posto e alla qualificazione per i Mondiali di Pechino 2015 della 4x400 azzurra.
Giro di pista, ma con barriere, per Yadisleidy Pedroso (CUS Pisa Atl.
Cascina) che in questa specialità, un anno fa a Shanghai, è diventata l'azzurra più veloce di sempre fermando il cronometro a 54.54.
Per lei un accredito stagionale di 56.66 realizzato in tranquillità in occasione della prima fase regionale dei Campionati di Società.
atl.not.
       

Leggi tutto l'articolo