Domenica 10 aprile

Cristo risorto è l'Agnello, prima sacrificato per la gloria di Dio e la salvezza nostra e poi risuscitato per ricevere l'azione di grazia per l'opera da lui compiuta (II lettura).
Egli continua a rendersi presente, in mezzo a noi e a radunarci attorno alla mensa del suo amore (Vangelo) per affidare a tutti e ai pastori della sua Chiesa in modo particolare - la missione della testimonianza.
- È una missione che comporta persecuzioni e sofferenze (I lettura), ma che è ricca della potenza divina.
Questa missione trova nell'Eucaristia la forza e la pregustazione della futura risurrezione (colletta).
Acclamate al Signore da tutta la terra, cantate un inno al suo nome, rendetegli gloria, elevate la lode; Esulti sempre il tuo popolo, o Padre, per la rinnovata giovinezza dello spirito, e come, ora si allieta per il dono della dignità filiale, così pregusti nella speranza il giorno glorioso della risurrezione.
PRIMA LETTURA Gli apostoli sono i testimoni della risurrezione.
Come Pietro e gli,Apostoli, anche coloro che vogliono vivere nella fedeltà a Cristo vanno incontro a prove e difficoltà.
Dagli Atti degli Apostoli (5, 27-32.
40-41) In quei giorni, il sommo sacerdote cominciò a interrogare gli apostoli dicendo: «Vi avevamo espressamente ordinato di non insegnare più nel nome di costui, ed ecco voi avete riempito Gerusalemme della vostra dottrina e volete far ricadere su di noi il sangue di quel'uomo».
`Rispose allora Pietro insieme agli apostoli: «Bisogna obbedire a Dio piuttosto che agli uomini.
II Dio,dei nostri padri ha risuscitato Gesù, che voi avevate ucciso appendendolo alla croce.
Dio lo ha innalzato con -la sua destra facendolo capo e salvatore, per dare a Israele la grazia della conversione e il perdono dei peccati.
E di questi fatti siamo testimoni noi e lo Spirito Santo, che Dio ha dato a coloro che si sottomettono a lui».
Allora li fecero fustigare e ordinarono loro di non continuare a parlare nel nome di Gesù; quindi li rimisero in libertà.
Ma essi se ne andarono dal sinedrio lieti di essere stati oltraggiati ,per amore del nome di Gesù.
- Parola di Dio.
SALMO (dal Salmo 29) Rit.
Ti esalto, Signore, perché mi hai liberato., Signore Dio mio, a te ho gridato e mi hai guarito.
Signore, mi hai- fatto risalire dagli inferi, mi hai dato vita, perché non scendessi nella tomba.
Rit.
Cantate inni al Signore, o suoi fedeli,., rendete grazie al suo.
santo nome, perché la sua collera dura un istante, la sua bontà per tutta la vita.
Alla sera sopraggiunge il pianto e al mattino, ecco la gioia.
Rit.
Ascolta [...]

Leggi tutto l'articolo