Doping: Martina Caironi positiva e sospesa

 

La bergamasca Martina Caironi, trent’anni, Medaglia d’oro alle Paralimpiadi di Londra nei 100 metri e portabandiera della rappresentativa italiana a quelle di Rio de Janeiro  è risultata positiva a un test antidoping a sorpresa ordinato dall’Organizzazione nazionale antidoping (Nado) e i cui risultati sono stati comunicati mercoledì 6 novembre.
La Seconda sezione del Tribunale nazionale antidoping (Tna) ha accolto la richiesta della Procura nazionale antidoping disponendo l’immediata sospensione dall’attività della bergamasca, tesserata per la Fispes (Federazione italiana sport paralimpici e sperimentali) e campionessa paralimpica sui 100 piani ai Giochi di Londra 2012 e Rio 2016 e Argento nel lungo nell’edizione brasiliana, oltre a vantare nel suo personale palmares cinque titoli mondiali. La Caironi è risultata positiva «alla sostanza “Clostebol Metabolita” all’analisi del primo campione al controllo fuori competizione effettuato dal Comitato controlli antidoping di Nado Italia ...

Leggi tutto l'articolo