Doping: squalificata la campionessa europea dei 5.000 metri 2014

 
Stoccolma - Meraf Bahta,   eritrea naturalizzata svedese, campionessa europea dei 5.000 metri nel 2014, ha ricevuto un anno di squalifica retrodatato dopo aver omesso di rivelare correttamente la sua posizione per i test antidoping, lo ha annunciato oggi  la federazione svedese di atletica.
Il divieto è stato retrodatato tra il 1 ° settembre 2018 fino al 31 agosto 2019, il che significa che Bahta sarà in grado di correre, se selezionata, ai campionati del mondo di Doha, che inizieranno il 28 settembre.
Il capo della Federazione, Stefan Olsson, ha dichiarato che Bahta non è stata dichiarata colpevole di doping, ma  non è  stato possibile rintracciarla per i test per tre volte in 12 mesi la scorsa stagione.
Bahta, che si è trasferita in Svezia nel 2008, ha rappresentato l'Eritrea ai campionati mondiali di cross-country e All-Africa Games prima di cambiare federazione e di vincere anche 5.000 metri  per il suo paese d'adozione.
 

Leggi tutto l'articolo