Doping: un atleta del team di Salazar sarebbe positivo all'Epo

Un atleta del Nike Oregon Project (NOP) gestito dal controverso allenatore Alberto Salazar ha fornito un campione di sangue anomalo nel mese dei Campionati mondiali di atletica leggera 2011 in Corea del Sud , indicando che potrebbero aver assunto l'EPO, questo secondo Sportsmail.
L'identità dell'atleta è nota a Sportsmail e non è Mo Farah , che anche lui faceva parte del NOP in quel periodo.  Farah ha fatto la sua svolta globale a Daegu quando ha vinto l'oro nei 5000 metri, sei mesi dopo essersi unito a Salazar.
Salazar è stato bandito per quattro anni all'inizio di questo mese per violazioni antidoping . La rivelazione che un altro atleta della NOP stava potenzialmente prendendo l'EPO nel 2011 solleva ulteriori domande sugli atleti di Salazar.
Sportsmail può anche rivelare che le figure chiave di UK Athletics (UKA) erano consapevoli che Salazar si stava  spingendo ai confini prima e durante un'indagine UKA nel 2015.
Sportsmail ha ottenuto i risultati degli esami del sangue dell'atle...

Leggi tutto l'articolo