Dopo 25 giornate in Premier, il Chelsea non molla; ad inseguire City e United

Dopo le prime ventincinque giornata di campionato Inglese, la Barclays Premier League, appare chiaro che la squadra da battere è decisamente il Chelsea di Mourinho, che nelle ultime quattro uscite ha collezionato ben quattro vittorie, nonostante l'assenza per squalifica del bomber "Diego Costa".
Alle spalle dei blues le incertezze del Manchester City hanno consentito alla squadra di Mourinho di allungare suglia avversari, tant'è che i "citizens" pur essendo gli avversari più accreditati, dopo più di metà campionato, non sono considerati dei "competitors" credibili.
Troppe le occasioni sprecate, soprattutto con ripetuti pareggi, dalla squadra di Pellegrino per poter insidiare un Chelsea cinico e concreto, che fa della tattica e della velocità la propria arma migliore.
Se poi si considera che con il mercato di gennaio alla corte di Mou è arrivato anche un rinforzo come Cuadrado (tra l'altro finora sempre partito dalla panchina), si può comprendere come la formazioni del patron Abramhovic faccia decisamente sul serio.
Anche il Manchest City si è rinforzato nel mercato di gennaio con l'arrivo di Bony da parte dello Swansea, ma il colpo non è certo paragonabile a quello messo a segno dai blues.
Dietro il Manchester City nelle ultime giornate si è riaffacciata anche l'altra squadra di Manchester, lo United, che comincia a risalire la china soprattutto dopo un avvio di stagione decisamente a rilento che ne ha compromesso il cammino.
Alle spalle delle prime tre troviamo poi Southampton, Arsenal, Tottenham Spurs e Liverpool, quest'ultima forse la più deludente tra le formazioni di quest'anno, che ha patitgo eccessivamente la partenza di Suarez.

Leggi tutto l'articolo