Dopo aver smascherato le false voci, io e mio marito abbiamo intrapreso il nostro cammino di fede in Dio

Dopo aver smascherato le false voci, io e mio marito abbiamo intrapreso il nostro cammino di fede in Dio

Traduzione di Elisa Stucchi
Nell’autunno del 2016, io e mio marito ci trasferimmo in Corea, un paese straniero di cui sapevo poco. Non mi sentivo per niente a mio agio: quando l’aereo atterrò, sentii il cuore sprofondarmi nelle viscere. Pensai: “Sto davvero abbandonando tutto e iniziando una nuova vita qui?” Guardavo quelle strade così diverse, quei volti sconosciuti, ascoltavo quella lingua che non capivo e il mio cuore si riempiva sempre più di solitudine. Mi sentivo come un bambino smarrito.

La vita in Corea era molto noiosa. Di giorno facevo il bucato, cucinavo, portavo mia figlia all’asilo e la andavo a prendere e guardavo telefilm che tanto non riuscivo a capire. Quella vita mi fece diventare depressa e agitate. Ero spesso di cattivo umore, mi arrabbiavo con mio marito e arrivavo persino a sfogarmi con mia figlia – vedevo che era dispettosa e che preferiva giocare piutt...

Leggi tutto l'articolo