Dopo la bomba H i nordcoreani mettono a punto una bevanda alcolica che produce ebbrezza ma senza i postumi della sbornia

Temibilissimi questi Nordcoreani. Dopo aver messo a punto la loro prima bomba H i Nordcoreani sono passati a settori merceologici più leggeri e meno forieri di morte. Questa volta ad avere l'onore delle cronache è la produzione di una bevanda alcolica che produce ebbrezza - da quelle parti ci vuole, eccome se ci vuole - ma che risparmia ai cittadini di una delle poche società comuniste rimaste al mondo, i postumi della sbornia. L'alcol per alcuni serve a festeggiare (la bomba atomica forse?), per tutti gli altri invece è una valvola di sfogo oppure ancora di conoslazione. Ora però i sudditi di Kim Il Sung potranno festeggiare le numerose scoperte e gli straordinari traguardi raggiunti dal cuginetto meno fortunato del Grande Timoniere, Kim Il Sung,  senza doversi svegliare con un martello pneumatico nella testa.
La bevanda messa a punto appartiene alla categoria dei superalcolici (30 gradi), una gradazione che consente di accedere facilmente allo sballo ma con una particolarità di non ...

Leggi tutto l'articolo