Dov'e' finita la liberta' di espressione?

Vorrei segnalarvi una nuova situazione anomala accadutami,e chidervi se per caso si è mai verificato una cosa simile anche a voi.
Su una domanda depositata,un mese con risposta ed anche visitata da diversi utenti,mi è apparso all'improvviso,una sorta di messaggio a tempo,che mi informava della chiusura del blog in un tempo specifico,mi chidevano di non chiuderlo anticipatamente,ma allo stesso tempo mi avvertivano che gia' avevano provveduto a fare in modo da non invitare piu' nessuno a rispondere.
Una volta scaduto il tempo concessomi,aprendo la mail di riferimento,mi compare sempre l'ultima risposta,ma quando clicco per visualizzarla,mi chiede di rifare l'iscrizione,come se non miriconoscesse piu' come utente iscritto,mentre se accedo al servizio tramite server o altra mail di risposta,è tutto regolare.
Perche'? Non è che a qualcuno fa comodo non far visualizzare alcuni argomenti? Dov'è finita la liberta' di erpressione? Siamo ritornati indietro di settanta anni per caso? Grazie e saluti.
"La libertà di espressione è un diritto costituzionale che abbiamo conquistato con tanta fatica durante gli anni.
Oggi però, purtroppo, c'è molta gente (non parlo del tuo caso specifico in quanto non ho letto il tuo blog) che abusa di questo diritto calpestando i diritti di molte altre persone, vedi i giornalisti e tanti altri, istituzioni comprese.
La libertà di espressione dovrebbe, a mio modo di vedere, avere delle regole ben precise e soprattutto essere uguali per tutti.
Esprimere un proprio pensiero è giusto oltre che utile a confrontarsi con gli altri, basta non fare nomi di persone che non possono intervenire o sentirsi, comunque, offese."

Leggi tutto l'articolo