Due domande a Silvio Berlusconi...

  Può collaborare l'opposizione all'opera riformatrice di cui il Paese ha assoluta necessità? La sinistra non si limita a scatenare campagne di disinformazione che distorcono la realtà dei fatti.
Fa opera sistematica di demonizzazione della mia persona, attribuendomi ogni tipo di nefandezza.
Dimostra di avere un pregiudizio insuperato contro di me e contro tutto il centrodestra, cioè contro chi ha il torto di avergli sottratto il potere.
Con una mano offre il dialogo e con l’altra ci infanga.
Come possiamo dialogare con questa gente? L’ultima accusa che le è stata rivolta riguarda il suo presunto attacco alla Costituzione e al capo dello Stato.
Sono due assolute falsità.
Mi sono limitato a rivendicare il diritto del Governo ad adottare i decreti legge, un diritto sancito chiaramente dalla Carta che parla di piena responsabilità del Governo.  Quanto alla necessità di aggiornare la Costituzione, la stessa sinistra non solo ha avanzato numerose proposte in tal senso, ma ha fatto un’ampia riforma costituzionale, quella del Titolo V, che è una riforma sbagliata che si è votata da sola, a colpi di maggioranza.
.
*Per gentile concessione del sito su cui è pubblicata l'intervista esclusiva.
www.ilpredellino.it   .

Leggi tutto l'articolo