E' MORTO AL MOLINARO UNO DEI VOLTI PIÙ AMATI DI HAPPY DAYSda film.it

L'attore caratterista ha interpretato Al Delvecchio, proprietario del locale Arnold's in oltre centoquaranta episodi della serie cult Paramount Television E' morto Al Molinaro, volto amato di Happy Days 31.10.2015 - Autore: Pierpaolo Festa (Nexta) GUARDA LE FOTO: HAPPY DAYS 30 ANNI DOPO, I PROTAGONISTI IERI E OGGI Ha interpretato uno dei personaggi più divertenti di Happy Days, Al Molinaro, attore televisivo appena scomparso all'età di 96 anni.
A confermare la notizia della sua morte è stata la famiglia.
Era lui Al Delvecchio, proprietario del locale Arnold's, spalla comica e figura paterna per tutti i protagonisti dell'amata serie TV.
A quanto pare l'attore soffriva di calcoli biliari e non poteva sottoporsi a un intervento a causa della sua età.    Nato nel 1919 a Kenosha, Winconsin, Molinaro ha deciso di fare l'attore soltanto dopo aver superato i quaranta, diventando uno dei caratteristi più amati della TV.
Prima di quel momento era stato un agente immobiliare di successo in California.
Il suo primo ruolo importante risale al 1969, quando è apparso in due episodi della serie comica Get Smart, dove ha interpretato l'Agente 44.
All'inizio degli anni Settanta ha interpretato una settantina di episodi de La strana coppia.
Dopodiché è stata la volta del suo ruolo più celebre: Molinaro è diventato Al Delvecchio a partire dalla quarta stagione diHappy Days, dove ha rimpiazzato Pat Morita, il maestro di Karate Kid che nella sit-com interpretava Arnold.
L'attore ha preso parte allo show fino alla fine nel 1984 ed ha continuato a essere Al anche nello spinoff Jenny e Chachi (1982-1983).
L'ultima volta che lo abbiamo visto nel ruolo risale al 1994 quando è apparso come Al nel video musicale Buddy Holly che Spike Jonze ha diretto per i Weezer.    Al cinema lo abbiamo visto in un ruolo in Tutto accadde un venerdì (1976), commedia interpretata da una giovanissima Jodie Foster e rifatta nel 2003 in un remake con Jamie Lee Curtis e Lindsay Lohan.

Leggi tutto l'articolo