E' finita la scuola: grazie maestra!

 
 
E' finita la scuola: grazie maestra!
 
E’ finita ormai la scuola
e con l’ultima campanella
se n'è andata anche la bidella.
La maestra tutta sola
è rimasta nella classe
niente urla o voci grosse.
Alla cattedra si siede
ma nessuno più le chiede:
"Posso andare al gabinetto?"
"Chi mi presta un fazzoletto?"
Non più bimbe e bimbi in guerra
niente lapis giù per terra
niente somme da sommare
niente compiti da dare.
Non più accenti e divisioni
non può dire: "State buoni!"
perché lì non c’è nessuno
non si sente neanche un suono.
Neanche un bimbo che l’ascolta
e poi per l’ultima volta
lei cancella la lavagna
chiude gli occhi, quindi sogna.
Sogna una scuola infinita
che coincide con la vita
dove lei è sempre maestra
che insegna, educa e addestra.
Col trascorrere degli anni
nella classe dei suoi alunni
che con lei si fanno adulti
crescono, diventan molti
e nei banchi stan vicini.
I più grandi ed i bambini
genitori accanto ai figli
tutti attenti ai suoi consigli
e la classe ormai somiglia
a una ...

Leggi tutto l'articolo