E' jettatore

E' jettatore Quanno che imbocca drento 'sto jettato, co' la bòmma, li guanti e er fracche-sciasse, ce vorrebbe quarcuno incaricato che lo pijasse in petto e lo cacciasse.
Un giorno, se pò dì, nun era entrato e poco ciamancò che se sfasciasse la capoccia d'un poro disgraziato: un pallone je corse a' le ganasse! Nel tempo stesso, er Muto, cor bracciale ner fasse sotto pe' menà ar pallone se storce un braccio, casca e se fà male.
E Cocciamuffa, er capo mannarino senza volèllo, cor uno spintone, svortica er fiasco indove stava er vino.
Brega (Nino Ilari?) Da "Li fanatichi p' er gioco der pallone", originariamente pubblicato su Orazio Còccola: fojo romanesco, Roma, Tip.
editrice industriale, 1894

Leggi tutto l'articolo