E' morta Lucy, la bimba irlandese di 8 anni "intrappolata" nel corpo di una centenaria

Quegli occhi curiosi aperti sul mondo si sono chiusi per sempre.
Lucy Parke aveva solo 8 anni.
«Aveva un cuore forte», come ricordano i genitori, "intrappolato" nel corpo di una centenaria a causa di una rara e terribile malattia che non le ha mai consentito di condurre una vita come quella degli altri bimbi della sua età.
Eppure Lucy non aveva mai smesso di ridere e il suo sorriso aveva riempito le giornate di sua madre e suo padre, Stephanie e David Parke di Ballyward, in Irlanda, che trovano conforto e rifugio nel ricordo della loro piccola che invecchiava precocemente proprio davanti ai loro occhi.
Poco dopo la nascita, a Lucy era stata diagnosticata la sindrome di Hutchinson-Gilford, più comunemente nota come progeria, una patologia genetica che provoca l'invecchiamento precoce del corpo, non alterando invece la mente, che resta l'unico indice della vera età della persona.
La malattia porta a una morte precoce e i bambini affetti da questa malattia hanno un'aspettativa di vita ...

Leggi tutto l'articolo