E' morto un'altro giovane eroe italiano.

C'è stato uno scontro a fuoco  a Sud di Herat in Afghanistan ,in una guerra italiana "non guerra".Una pattuglia italiana con un'altra dell'esercito Afgano si sono scontrati  con dei "macellai"  dove ci sono stati 3 feriti italiani e il quarto l'Alpino di 24 anni il Caporale TIZIANO CHIEROTTI ,ha riportato ferite gravi morendo  un paio di ore dopo.Tutti noi esprimiamo cordoglio  per la sua famiglia  e siamo vicini al loro grande dolore.Non si può tirare su un figlio ,poi farlo ammazzare  da gente spietata ,lontano dalla propria terra e  dai suoi affetti.
  E' il 6° Soldato morto dall'inizio del 2012 E' il  52° Soldato morto in Afghanistan in una guerra tra Clan e Religione  che non terminerà mai .....
Nemmeno a loro tempo il grande Esercito Russo riuscì a vincerli .
Ritornarono a casa con una scia di morti .
Che i nostri giovani  soldati e soldatesse ritornino a casa con le proprie  gambe , non dentro una bara avvolta con il tricolore.Risparmieremo giovani vite umane italiane  e tantissimi soldi dei nostri contribuenti, in un momento  nero per la grande economia e la spicciola di ogni famiglia che non ce la fa più a tirare la cinghia....
Soltanto in  un giorno di guerra Afgana  vanno via soldi che ci potremmo fare una intera ala di un ospedale attrezzato o dare questi soldi alle nostre famiglie e pensionati più bisognosi e non "buttarli" in  guerrette che non ci appartengono sia per Cultura ,per Costituzionalità (Art.11:l'Italia ripudia la guerra come  strumento di offesa  alla libertà  degli altri popoli e come mezzo di risoluzione  delle controversie  internazionali, ecc,ecc) e per Religione.

Leggi tutto l'articolo