E IO DICO LA MIA SU ROSSI E STONER

Partiamo da una base di discussione: Rossi è caduto mentre tentava un sorpasso corretto su Stoner.
Non ha compiuto una manovra ne dura ne scorretta.
Casey si è giustamente incazzato (chi non si sarebbe incazzato?) ma nel rivedere le immagini al box si sarebbe dovuto calmare nel vedere la dinamica dei fatti e farsene una ragione.
Rossi si è scusato per aver causato la caduta del rivale in maniera del tutto involontaria.
E mentre Valentino Rossi si scusava Caseu accettava (!) sfottendo il rivale riguardo la spalla.
Ecco questo non è corretto.
Puoi anche non accettare delle scuse, ci sta; ma devi sempre rispettare un rivale ed un collega che è più grande di te in termini anagrafici ed in termini di vittorie, questo rientra nei rapporti tra uomini.
Tutto questo perchè la fama di Rossi, Valentino non l' ha comprata o eridatata ma l' ha meritata attraverso centinaia di gare e ben 9 titoli mondiali.
Casey non ha ancora vinto tanto e solo quando ci riuscirà sarà in grado di dire la sua su certe questioni.
Ci lamentiamo che in Italia non vi è la meritocrazia e poi critichiamo uno sportivo che per suo merito è giunto ad essere il più forte piloti di tutti i tempi? Voi come vi sentireste se foste criticati o peggio giudicati o ancor peggio sfottuti dal collega di lavoro appena entrato in ufficio?      

Leggi tutto l'articolo