E ORA NEL MIRINO DELLA NEOCHESA C'E' MARIA VERGINE

Abbiamo visto che ogni giorno porta un nuovo tassello al mosaico del vasto disegno perseguito dalla neochiesa per sostituirsi, se possibile inavvertitamente, alla vera Chiesa cattolica, fondata da Gesù Cristo e affidata a san Pietro e ai suoi successori.
Al centro della manovra c’è una strategia per assimilare gran parte della dei contenuti della cosiddetta Riforma protestante: in nome di un non meglio specificato ecumenismo, di fatto si sta dando ragione a Lutero, su tutta la linea, a 500 anni di distanza dallo scisma da lui provocato.
E, ancora una volta, l’attacco parte dalla Chiesa cattolica tedesca; o, come sarebbe più giusto dire, dalla neochiesa, o contro-chiesa progressista tedesca, la prima ad essere infettata, per evidenti ragioni storiche, culturali e geografiche, dall’eresia luterana e, più tardi, dall’eresia modernista: la quale, della prima, aveva ereditato non pochi aspetti, sia metodologici che contenutistici.
La neochiesa tedesca, quella dei Rahner, dei Kasper, dei Mar...

Leggi tutto l'articolo