E PERCHE NO?

Don Alessandro Palermo, 33 anni parroco della Chiesa San Matteo a Marsala, non ha bisogno di perifrasi e retorica spocchiosa per lanciare una sfida ai suoi amati parrocchiani: "I cellulari sono degli oggetti, dei dispositivi tecnologici, con cui gli esseri umani entrano in comunicazione tra di loro.
Aiutano l'uomo a comunicare".
Bella scoperta caro Don Alessandro, sappiamo bene come gli orpelli del terzo millennio siano milioni e milioni su tutto il pianeta e nella loro profonda utilità, siano macchine pericolose e non solo per l'uso spropositato che si faccia, ma anche per la salute di chi passi molto, troppo tempo fissando lo schermo dell' IPhone.
"Pochissimi conoscono veramente i limiti e i rischi di questo dispositivo e del suo uso.
Sono in pochi oggi (soprattutto gli adulti) ad avere una competenza digitale, a fare di un buon uso del proprio cellulare".
Insiste il sacerdote e nella sua missione ecclesiastica, ritiene giusto invitare tutti i suoi fedeli parrocchiani a recarsi in...

Leggi tutto l'articolo