E Paolo???

"sei proprio stata una sgualdrina ingorda di cazzo...
ammettilo!” mi dice aprendo il soffietto, il suo sguardo è serio ma nello stesso tempo mi sembra di scorgere una profonda voglia di liberare il suo piacere, anche se la sua voce severa mi incute timore...
  E Paolo??? l'amplesso con Mauro è stato davvero coinvolgente, e non so se ciò deriva solo dal fatto che adoro il sesso,oppure sia stato determinante sapere che Paolo mi stava guardando mentre io finalmente mi sono saziata di cazzo! Ho preteso che Mauro entrasse ovunque, mentre la mia sessualità con lui è di solito molto passiva.
Dopo una mezz'oretta accompagno Mauro alla porta, ci salutiamo serenamente e lui mi ringrazia della cena e della serata.
Quindi mi dirigo in bagno e improvvisamente mi sento tesa e imbarazzata, l'espressione di Paolo mi ha messo in subbuglio...
immagino che la mia serata non sia ancora finita.
Ma non ho il coraggio di rivolgergli la parola.
Mi faccio una doccia tiepida, per raffreddare le mie sensazioni, e per raccogliere i miei pensieri, è ancora prepotente in me il piacere appena provato.
Sento Paolo avvicinarsi alla porta ed aprirla “sei proprio stata una sgualdrina ingorda di cazzo...
ammettilo!” mi dice aprendo il soffietto, il suo sguardo è serio ma nello stesso tempo mi sembra di scorgere una profonda voglia di liberare il suo piacere, anche se la sua voce severa mi incute timore...
lo guardo timidamente, ma non sono pentita affatto! Tuttavia confermo “hai ragione, sono stata proprio vogliosa...” mentre le mani scivolano sul mio corpo per togliere la schiuma e insieme eliminare l'odore di Mauro, ora vorrei solo dormire, ma sospetto che Paolo abbia altre intenzioni.
Rifletto che forse si aspetta le mie scuse, oppure forse mi vuole punire per la mia disponibilità...
ECCO!! Questa immagine mi paralizza, mi si gela il sangue nelle vene...
improvvisamente ho realizzato quale è il suo vero obiettivo nel volermi vedere scopare con Mauro.
Dopo un iniziale sgomento e terrore sento dilagare un languore nello stomaco...
si Paolo vorrà punirmi per la mia sfrontatezza...
Accidenti!!! e io invece di temere le sue reazioni sono eccitata al pensiero di quello che potrebbe farmi....
Cerco il suo sguardo, e quello che ci vedo conferma le mie previsioni..
anche se non sono proprio in grado di immaginare la sua punizione.
  Esco dalla doccia e cerco un asciugamano, sento la necessità di coprirmi davanti ai suoi occhi diventando improvvisamente pudica, ma lui con una mano afferra l'asciugamano e lo lascia scivolare a terra, “non ti [...]

Leggi tutto l'articolo