ECOLOGIA E LOW COST

BITAC, FEDERCOOPESCA PRESENTA PACCHETTI PESCATURISMO PER VACANZA ECOLOGICA E LOW COST Pescaturismo, ittiturismo e ristorazione gestita dai pescatori per una vacanza ecosostenibile e a prezzi contenuti, pensata per quel 40 per cento degli italiani che prediligono vacanze marine.
Questo la formula che la Federcoopesca-Confcooperative presenterà con Mare in Italy nel corso della Bitac (Borsa del turismo Cooperativo e Associativo) in programma fino ad oggi a Firenze.
I pacchetti turistici messi a punto prevedono: soggiorno della durata di 2-3 notti, almeno 2 escursioni di pescaturismo e 2 pranzi o cene di cucina di mare locale.
Per un costo medio di circa 300 euro.
“Sulla pescaturismo – afferma Massimo Coccia, presidente della Federcoopesca-Confcooperative - c’è sicuramente molto interesse da parte di quei turisti stanchi delle solite destinazioni e desiderosi di scoprire le ricchezze dei nostri mari e dei nostri laghi sentendosi pescatori almeno per un giorno”.
E’ un settore giovane quello della pescaturismo –sottolinea l’associazione- che sta crescendo, ma è ancora troppo affidato all’iniziativa personale.
“Iniziativa che – conclude Coccia- spesso è ostacolata da una normativa che non facilita, certo, gli interventi per ammodernare le imbarcazioni, indispensabili per fornire un sevizio di qualità”.
Nonostante le difficoltà, però, un settore su cui puntare visto che oltre l’80 per cento dei pesca-turisti dichiara –da un sondaggio Federcoopesca - Confcooperative realizzato al termine delle escursioni- che tornerebbe a bordo con i pescatori.

Leggi tutto l'articolo