EDVIGE E IL CASTELLO IN LOMELLINA racconto (718) di Dino Secondo Barili

20 AGOSTO 2014 ALMANACCO DI STORIA PAVESE Trivolzio – 20 agosto 2014 – Mercoledì - 12.00 Intrigo … …a Pavia (Queste storie, anche se raccontate come vere, sono  frutto di fantasia.
Pertanto non hanno nulla a che vedere con persone o fatti realmente avvenuti) racconto del Mercoledì 718 I racconti dell’estate Edvige e il Castello in Lomellina I giorni dopo Ferragosto… sono i giorni della confusione mentale.
I giorni passano lenti… in modo veloce.
Una persona coglie ogni occasione per vivere alla meglio i giorni di ferie che rimangono… e non riesce a combinare nulla.
“Come sarà il dopo ferie?” E’ una domanda che ricorre spesso e nessuno riesce a dare una risposta.
Soprattutto dopo aver letto i giornali del mattino.
E’ stato cosi, un anno fa, anche per la Dott.
Edvige, quarant’anni, bellissima, impiegata presso un Ufficio di Milano … single.
Essere single ha i suoi vantaggi.
La Dott.
Edvige non se ne faceva un problema.
“Un giorno o l’altro avrebbe incontrato l’uomo del cuore.
L’uomo che l’avrebbe fatta sognare, divertire, viaggiare in tutto il mondo”.
Intanto erano passati cinque giorni dal Ferragosto e la quarantenne non aveva ancora combinato nulla.
Decise di mettere un po’ di ordine nelle carte che si trovavano sulla sua scrivania dove c’era un po’ di tutto: bollette pagate e da pagare, e un po’ di corrispondenza ritirata dalla cassetta delle lettere che ormai è diventata un optional.
Una volta la cassetta delle lettere veniva svuotata più volte al giorno… Oggi, con i telefonini e Internet… la cassetta delle lettere è un “retaggio del passato”… o forse no.
Infatti, la Dott.
Edvige, dopo aver cercato di mettere ordine nelle carte… si è trovata tra le mani un busta vecchia maniera..
con indirizzo scritto a mano… calligrafia finissima.
C’era pure il francobollo obliterato.
Era della Zia Clelia della Lomellina la quale l’invitava a casa sua per passare qualche giorno di ferie.
Perché non cogliere l’occasione? “Finalmente qualcosa di nuovo…” pensò Edvige.
Pavia è una piccola e piacevolissima città, ma la Lomellina è un territorio antico, straordinario e imprevedibile.
Infatti, perché mai una terra così è abitata da novemila anni? In Lomellina c’è di tutto… soprattutto il “profumo del passato”… un passato che non manca mai di guardare al presente e al futuro.
Proprio quello di cui la Dott.
Edvige aveva bisogno… Soprattutto al suo futuro, all’amore, all’uomo della sua vita, unico e ineguagliabile.
Si fa presto a dire [...]

Leggi tutto l'articolo