EOLIE BENZINA PIU' CARA

Lipari- Ecco il prezzo medio della benzina al litro, ci soffermiamo sulla super senza piombo, in alcuni distributori eoliani negli ultimi giorni: Filicudi 1,59 euro; Lipari Esso 1.17,5; Lipari Agip 1.17,2; Vulcano 1.32 .
Signori, ecco un altro esempio di come, alle Eolie nello specifico ma nelle isole minori in genere, si viva in un mondo a parte.
Nel resto d'Italia si guarda alla rapida discesa del prezzo del petrolio, arrivato a 38 dollari al barile, e si resta in attesa di un calo del costo dei carburanti.
Anzi, per le associazioni dei consumatori ( Adusbef e Federaconsumatori) che chiedono l'urgente intervento del Governo, il prezzo della benzina dovrebbe attenersi al di sotto di 1 euro al litro, a fronte degli 1,06-1,10 euro/litro praticati, con una speculazione di 6-7 centesimi al litro.
Nelle isole minori, invece si subiscono gli effetti della liberalizzazione, tanto per non parlare di speculazione.
D'accordo, un pieno fatto da un eoliano resta mediamente per più giorni nel serbatoio: le strade sono quelle che sono.
Ma non mancano le eccezioni come a Lipari, l'isola più grande, di 37.600 km quadrati dove i consumi per chi vive, soprattutto nella frazioni alte di Quattropani e Pianoconte ed è costretto a scendere al centro e risalire, almeno due volte al giorno, si fanno sentire, anche se si è in possesso di un'utilitaria.
Così come si fanno sentire, sicuramente a Salina, l'isola dei tre comuni, dalla quale, non possedendo dati certi, alcuni abitanti segnalano una media di dieci centesimi in più rispetto al resto del territorio nazionale.
Insomma nelle isole la benzina costa sicuramente di più.
Basti pensare in piena estate, agosto, ai 2,10 euro al litro a Filicudi.
E il carburante, in questi particolari territori, costerà, senza adeguati interventi, sempre di più, rispetto al territorio nazionale.
Il gestore del distributore di Filicudi, Francesco Scaldati, osserva: «Il Comune di Lipari- non ha sfruttato i finanziamenti regionali per l'adeguamento del costo dei carburanti e del gas proprio per le isole minori dal 2002 al 2007.
Doveva essere l'ente a promuovere tale beneficio attraverso la Regione e quindi i distributori per agevolare gli utenti.
Ed invece...».
ARTICOLO DI PEPPE PAINO (GAZZETTA DEL SUD) www.lipari.biz                  

Leggi tutto l'articolo