EVENTI GASTRONOMICI TOSCANA/ La Castagna festeggiata ad Arcidosso

Eventi Toscana, gastronomia Arcidosso, ultime notizie - Prevista per il prossimo fine settimana, dal 18 al 21 Novembre, ad Arcidosso in provincia di Grosseto, nelle vicinanze del Monte Amiata, la manifestazione Castagno Ora organizzata dalla Regione Toscana, dalle Comunità montane del Grossetano e del Senese e dall’associazione nazionale Città del Castagno.
La manifestazione vuole promuovere la rivitalizzazione del settore della castanicoltura, a partire dall’importanza della sopravvivenza della specie per le comunità di montagna, come elemento culturale, paesaggistico, ambientale ed economico.
Si punta inoltre a trasferire le conoscenze acquisite mediante alcuni progetti di studio e ricerca effettuate dai vari partecipanti.Nei quattro giorni in cui si articola l’evento, il Castello Aldobrandesco di Arcidosso ospiterà convegni e tavole rotonde inerenti ai vari aspetti della coltivazione e della commercializzazione della castagna.
Dopo la prima giornata di carattere inaugurale, è in programma una giornata di Trasferimento Scientifico, dove si discuteranno i temi degli aspetti fitosanitari, della potatura e delle biomasse e del Paesaggio e della Biodiversità come beni intangibili.
Ai lavori del 19 Novembre partecipa anche Pompilio Pizzi, vicepresidente della Comunità Montana dei Cimini e dell’Associazione Nazionale Castagno Ora.
Il rappresentante viterbese si occuperà del cinipide galligeno, l’imenottero che da diversi anni è presente sui Cimini, provoca ingenti danni alle culture.
La comunità Montana del territorio viterbese è da sempre all’avanguardia nella lotta al cinipide, facendo da raccordo e da stimolo tra le varie istituzioni.
La terza giornata prevede invece l’approfondimento delle tematiche castagnicole, illustrando gli aspetti nutrizionali e salutistici della castagna, dibattendo il tema “Quali politiche e strategie per il castagno?” in ottica locale, nazionale ed europea e, infine, ospitando la premiazione del 5° concorso gastronomico nazionale sul castagno,  a cui partecipano anche i prodotti tipici dei Cimini.
La giornata conclusiva è dedicata all’Assemblea nazionale dell’Associazione Città del Castagno, a cui partecipano oltre alla Comunità Montana dei Cimini anche i comuni di Canepina, Caprarola e Vallerano, con l’auspicio, dichiarato dallo stesso Pizzi di trovare una valida sede di confronto sulle diverse esperienze che gli operatori del mondo castagnicolo portano avanti e di mettere a fuoco le soluzioni migliori per i vari problemi e le varie questioni aperte.
  Per [...]

Leggi tutto l'articolo