EXPO 2015

Un articolo dedicato all'Expo su Repubblica di oggi mi ha fatto sentire un'aliena.
Foto con code chilometriche, un serpentone  di persone disposte ad aspettare anche 4 ore per entrare nel padiglione del Giappone.
 Pazzesco! Ora, noi non siamo stati all'Expo, non abbiamo intenzione di andarci  e,  peggio ancora, non conosciamo nessuno che ci sia andato.
Mi spiace Renzino.
 Chiamami pure gufo, oppure owl che suona meglio, ma nulla mi può indurre a sottopormi volontariamente alla (s)tortura di ore di attesa.
E pensare che il primo maggio, nel giorno di apertura, eravamo a Milano; tutto tranquillo, avevamo evitato accuratamente di passare nelle vicinanze.
 

Leggi tutto l'articolo