Ecco a voi un po' di grigiore

Buonanotte caro mio blog, Oggi ho passato una giornata di studio, anche se a dire la verità dopo dieci pagine di diritto di unione europea la mia insofferenza verso l'università mi ha spinto ad andare a pulire il pollaio, ma appena è iniziato a piovere e mi sono infracicata di tutto punto sono tornata in casa.Sono incavolata; stasera verso le 21:30 è tornata la famiglia dalle vacanze, ovvero mia madre, il suo compagno che mi ha subito aggredita verbalmente perchè avevo spostato la cuccia del cane, ma vaffanculo, stava piovendo e l'ho messo sotto al terrazzo, poi il mio fratellino tredicenne, e l'altro cane, uno yorkshire terrier che mia madre mi regalò a 16 anni ma che ormai non mi considera nemmeno più perchè sta sempre con lei e quando lo chiamo io fa finta di non sentire, vabbè'.Li abbiamo accolti io e la vecchia, ovvero la baby sitter di mio fratello che sta con noi da molti anni, ma che io non sopporto più perchè è una donna maligna e approfittatrice e non si lava quindi puzza da morire,e inoltre invece di lavorare se ne sta sempre in camera a vedere la televisione sdraiata sul letto, ma non è questa la cosa che mi fa più arrabbiare, posso capire, ha 65 anni, la cosa che mi fa incazzare è che ha cresciuto mio fratello plagiandolo, inoltre non è una persona diretta, perchè agisce sempre tramite sotterfugi e la sua presenza in casa si fa sempre più pesante, ha da ridire sempre contro tutto e tutti.
Non vorrei essere sembrata troppo brutale, poveretta, anche lei ha i suoi lati positivi, che però ho rimosso dalla mia mente.Con mia madre, come tutte le donne di questo mondo, ho un rapporto conflittuale, non è mai stato semplice, ma ultimamente ho imparato a difendermi dai suoi attacchi mostrando subito bandiera bianca, prima che inizi lei, mi autoproclamo una fallita in tutti i campi così non si deve sforzare a farmelo notare.
Azz, sono stata molto cinica? penso che dopo i 22 anni sia sano che i figli vadano a vivere lontano dai genitori e sono convinta che quando tornerò ad abitare da sola, i nostri rapporti torneranno pacifici.
Poi mi sono accorta, diventando adulta (o meglio un po' più adulta) che i genitori alla fine non sono altro che degli adulti come me e come tutti, con le loro debolezze, incertezze e insicurezze; il che è stato un duro colpo da accettare; nonostante il fatto che non sia stata una madre convenzionale, economicamente non mi ha fatto mai mancare niente, ha sempre lottato per fami avere tutto, anche se ovviamente io avrei preferito più un altro tipo di dimostrazione di affetto [...]

Leggi tutto l'articolo