Ed infine, che palle!

 "Sappi che: mentre urli alla tua donna c'è un uomo che desidera parlarle all'orecchio.
Mentre umili, offendi, insulti e sminuisci la tua donna c'è un uomo che la corteggia e le ricorda che è una gran donna.
Mentre la violenti c'è un uomo che desidera fare l'amore con lei.
Mentre la fai piangere c'è un uomo che le ruba sorrisi.
Copialo sul tuo profilo, come protesta contro la violenza sulle donne." Mi vorrei fermare alla prima frase, l'argomento va oltre ciò di cui vorrei scrivere.
Credo di non aver mai, volontariamente o involontariamente, offeso, insultato e sminuito nessuna delle molte donne che hanno attraversato un pezzetto di vita con me.
Certamente il contrario.
Men che meno violentato nessuna donna.
Qualche signora ha pianto, davanti a me, normalmente mi ha suscitato imbarazzo e fastidio.
Con più di una donna ho invece avuto discussioni, ma io non alzo mai la voce, anche se qualcuna mi ha detto che forse è peggio.
Sono invece certo che parecchi uomini hanno parlato all'orecchio di donne che ho frequentato e che consideravo la mia donna anche quando qualcun'altro la considerava sua.
Altrettanto certo sono del fatto che molti abbiano corteggiato la mia donna, ecchecazzo, mica piaceva solo a me! Così come sono altrettanto certo del fatto che corteggiamenti, lusinghe e paroline dolci sussurrate, abbiano provocato qualche effetto, all'orecchio delle dette donne.
Ma sono sicuro che i corteggiatori nulla sapevano dei dolori articolari delle poverette, dei problemi con i genitori ammalati o con i figli adolescenti, delle difficoltà ad arrivare alla fine del mese, dei periodi di depressione e della settimana di premestruale.
Queste sono incombenze che spettano al compagno di vita, che deve aiutare, sostenere, spingere, consigliare, favorire decisioni e comunque esserci e condividere.
Ma se voi, care donne umiliate ed offese, benchè mai da me, dividete la torta in parti diseguali: preoccupazioni e brutture quotidiane al compagno di vita ed i sorrisi suscitati da paroline dolci e lusinghe ad altri, alla fine i compagni di vita si incazzano a desiderano cambiare di ruolo e magari anche compagna.
Ed è così che ho deciso di fare.
Da ieri sono single e di sussurri e paroline dolci, sono un maestro.

Leggi tutto l'articolo