Elena

The LWord
E' una serata lenta, se non fosse per la ragazza che mi sta vicino al bancone del bar. Ha molti anni meno di me, mi aggancia con una battuta sul tempo, ascoltiamo la musica del locale, riconosco "Unfinished sympathy", le dico che mi piace, risponde che non è il suo genere, preferisce la Pausini, ha già i biglietti per un suo concerto, poltronissima mi specifica. Penso che non abbiamo assolutamente gli stessi gusti musicali e trovare un argomento per continuare la conversazione mi appare difficile. Ha un bel sorriso, con un diastema tra gli incisivi che lo rende accattivante, mi ricorda un'attrice di C.I.S., Sara. Glielo dico e lei si mette a ridere, la definisce vecchiotta, in effetti non ha tutti i torti, peccato che abbia la mia stessa età... Si imbarazza e mi offre da bere per scusarsi. Mi dice che non ama il genere "poliziesco", la sua serie televisiva preferita era The L Word, non ha perso un episodio.

Avevo sentito parlare di The L Word ma non mi ero mai interessat...

Leggi tutto l'articolo