Elettricista chiede 1.300 euro per riparare guasto; arriva la polizia e scende a 100 !

MILANO (24 aprile) - Aveva chiesto 1.300 euro per riparare un guasto a un impianto elettrico di un appartamento di Milano, un lavoro durato una ventina di minuti.
Ma quando la padrona di casa ha chiamato la polizia, la richiesta è scesa a 100 euro.
L'episodio si è verificato ieri: un guasto nella propria abitazione in via degli Orti aveva spinto Veronica D., di 67 anni, a chiamare una delle tante società multi-service presenti nelle Pagine Gialle.
Arrivato nell'abitazione il tecnico, un italiano di 31 anni, che già aveva chiesto 50 euro per l'uscita, ha chiesto un pagamento esorbitante: 1200 euro complessivi senza fattura, o 1300 con fattura.
La donna, rimasta piuttosto sorpresa, ha comunque pagato la cifra richiesta con un assegno di 1.000 euro, oltre a 200 euro in contatti.
Colta dai dubbi ha poi deciso di raccontare l'episodio al portiere dello stabile, che l'ha convinta a chiamare la polizia.
Approfittando del fatto che l'impianto, riparato male, non funzionava, la donna ha quindi chiamato nuovamente l'elettricista, che quando è arrivato ha trovato ad attenderlo anche gli agenti di polizia.
Resosi conto del prezzo fuori mercato, il tecnico si è accontentato questa volta di 100 euro.
Ora l'anziana dovrà decidere se querelarlo.
Fonte: ANSA

Leggi tutto l'articolo