Elezioni, benedizione della Chiesa al M5S? Bagnasco: Non bisogna avere paura. Ma arriva la resa dei conti tra i vescovi

Trovandosi a Washington in concomitanza con il Segretario di Stato vaticano, il cardinale Pietro Parolin, Di Maio chiese e ottenne di poterlo incontrare.Per nulla preoccupato dell'esito del voto, Bagnasco si dice sicuro che il presidente della Repubblica con la sua saggezza saprà trovare le formule e le modalità migliori per dare un governo alla nazione, dopo che la popolazione si è espressa andando a votare in maniera civile e così numerosa.Però se è giusto che si siano prese le distanze dal collateralismo di un tempo, mi sembra che come Chiesa in Italia ci troviamo ancora in una fase di transizione, nella quale non è chiaro in che modo la voce dei pastori e della comunità cristiana possa farsi sentire in maniera più incisiva e diretta nel dibattito politico, specie su ciò che sta più a cuore in chi si ispira al Vangelo.Gentile lettore, la pubblicazione dei commenti è sospesa dalle 21 alle 9, i commenti per ogni articolo saranno chiusi dopo 72 ore, il massimo di caratteri consentito ...

Leggi tutto l'articolo