Elezioni siciliane, riflessioni sparse

di Andrea Scanzi | 6 novembre 2017  Il Fatto QuotidianoRiflessioni mediamente amene su un’elezione avvincente come un battipanni al tramonto.Centrodestra.
Regna, signoreggia e soverchia.
Vittoria scontata, anche se più sofferta del previsto.
E’ un successo che rischia di dare il colpo di grazia a una regione che ben altro meriterebbe, ma del resto questo vuole la maggioranza dei siciliani votanti: mal voluto non è mai troppo (cit).
Anche cinque anni fa, se Musumeci e Micciché non si fossero divisi, avrebbero trionfato senza grandi patemi.
Il centrodestra vincerà anche le Politiche del 2018, per poi raccattare da Renzi e suppellettili varie quel che manca per inciuciare con agio in Parlamento.
Non avvertite anche voi un desiderio insopprimibile di asteroidi misericordiosi?5 Stelle.
Non sembra, ma sono quelli che hanno più motivi di festeggiare.
Hanno perso di neanche tanto: la delusione e il dolore ci stanno.
Per loro sarebbe stata una grande vittoria e fino a un mese fa ci speravano ...

Leggi tutto l'articolo