Elizabeth Street è la strada più fiorita di Londra

Nel cuore di Londra, in una zona residenziale, c’è una strada che è diventata la più cool della città.
È Elizabeth Street, una via nascosta nel quartiere di Belgravia, che solo gli inglesi conoscono.
Un tempo gli edifici bassi di questa strada, ora divenuta pedonale, ospitavano le stalle per i cavalli, trasformate poi in carrozzerie e garage.
Oggi queste casette a due piani sono state sventrate, rifatte e trasformate in residenze di lusso e lungo la via sono nati piccoli negozi di quartiere e ristorantini dove la ‘Londra bene’ va a fare la spesa e a trascorrere il weekend in famiglia.
Ogni palazzina è stata abbellita e resa unica: c’è chi ha messo i fiori alle finestre e chi un tavolino con le sedie colorati all’esterno, chi parcheggia la propria bicicletta e chi la Porsche d’epoca.
Ognuno dei circa 300 negozi che s’affaccia su Elizabeth Street è decorato con piante e fiori, veri a primavera, e di stoffa, quando il cima britannico non lo permette.
Un tripudio di colori, questa via particolarissima, frequentata da bella gente e da qualche turista che la sta scoprendo solo ora e che diventa un vero giardino all'aperto in occasione dell'annuale Chelsea Flower Show che si tiene qui vicino nel mese di maggio.
C’è il panettiere che prepara il pane artigianale con farine naturali, c’è il fruttivendolo Natoora - che rifornisce i migliori ristoranti e hotel londinesi, come il Como Metropolitan Hotel in Park Lane che ha un menu signature a base di ingredienti naturali - che importa frutta e verdura dal Sud Europa e dai migliori mercati mondiali.
C’è la pasticceria di Peggy Porschen che, con le sue vetrine color rosa confetto, sembra uscita dalle pagine di Alice nel Paese delle Meraviglie, ed è divenuta in poco tempo uno dei luoghi più instagrammati di Londra.
C’è Philip Treacy, il negozio di cappellini fatti a mano dove si serviva Lady D e dove, oggi, si riforniscono anche Kate Middleton, Meghan Markle e tutte le signore che prendono parte agli eventi mondani britannici come il Royal Ascot.
C’è The Fine Cheese Company che vende il vero Cheddar cheese, anche affumicato, e c’è Pierre Hermé Paris che organizza blind tasting – degustazioni a occhi chiusi - di macaron ripieni di creme di ogni gusto.
Ci sono persino quelli al caviale e al foie gras.
E poi, cioccolaterie, sartorie, boutique per animali, bigiotterie che servono le case di produzioni cinematografiche e tanti spazi per i nostalgici dei negozi di una volta.
Si può gironzolare per Elizabeth Street per conto proprio [...]

Leggi tutto l'articolo