Emergenza idrica: questa mattina la riunione dei sindaci del comprensorio

Questa mattina, in Municipio si è tenuta una riunione per affrontare la problematica della carenza idrica che in questi giorni torna a preoccupare i Comuni del Comprensorio.
Erano presenti il sindaco di San Salvo Gabriele Marchese, il sindaco di Vasto Luciano Lapenna, il sindaco di Montenero di Bisaccia e tutti gli Enti di competenza: S.A.S.I., CONIV, Ente Ambito n.6 Chietino, Consorzio di Bonifica, Consorzio Industriale e ASL Lanciano – Vasto.
A causa di un improvviso calo della portata del fiume Trigno, le scorte idriche sono in esaurimento e non sono assicurabili livelli sufficienti di acqua potabile per i Comuni di San Salvo, Montenero di Bisaccia e Vasto nei giorni di massimo afflusso turistico.
Dato che i Comuni sono già in emergenza idrica con diversi quartieri privi d’acqua ed emergenze sanitarie e di igiene pubblica potrebbero verificarsi nei prossimi giorni è stata emessa un’ordinanza per assicurare un’equa ripartizione dell’acqua potabile a disposizione.
Tale ordinanza impone l’immissione per quattro giorni (dal 6 al 10 agosto) da parte del Consorzio di Bonifica Sud con sede a Vasto, dell’acqua prelevata dal fiume Trigno in località san Giovanni Lipioni nella condotta di adduzione del Consorzio Industriale che a sua volta dovrà utilizzarla per uso potabile ed igienico sanitario.
In seguito al ripristino delle scorte idriche, si procederà alla rotazione dei consumi: due giorni per uso potabile, due all’agricoltura e due all’industria.
“Con questo atto diamo certezze a tutti i soggetti interessati e fronteggiamo l’emergenza garantendo l’acqua necessaria sia alle famiglie e al turismo che alle imprese e all’agricoltura” – spiega il sindaco Marchese.

Leggi tutto l'articolo