Emilia Clarke contro "Game of Thrones": "Le scene di sesso sono gratuite"

"Game of Thrones" ha fatto del nudo il suo marchio di fabbrica, ma ora Emilia Clarke (che interpreta la Khaleesi) si è pentita di aver girato le scene senza veli e ha accusato la serie tv di utilizzare le scene di sesso solo per far audience.
"Dovrebbero essere più discrete - ha dichiarato l'attrice al Daily Mail - Non le capisco.
La maggior parte servono solo ad attirare pubblico".
"Non voglio avere il sesso sbattuto in faccia, ho sempre pensato che lasciar intuire sia molto più stuzzicante dell'atto in sé" ha continuato l'attrice che, dopo alcuni ciak in topless, due anni fa ha annunciato che non si sarebbe più spogliata perché "molte delle scene che vedete nei film o in tv sono pensate solo per attrarre il pubblico.
Sullo schermo la discrezione è sempre la cosa migliore".
Un pensiero lontano dalla filosofia del kolossal americano, che stagione dopo stagione ha abituato i telespettatori a ciak sempre più audaci.
La stessa Clarke, infatti, fu protagonista di una scena bollente in cui appariva completamente nuda mentre usciva da una vasca da bagno.
Ora però la musica è cambiata e non la vedremo più come mamma l'ha fatta, a meno che non sia strettamente necessario.

Leggi tutto l'articolo