Energia:l'architettura del futuro

  In questo ultimo ho intrapreso una nuova avventura: lo studio sulle fonti di energia alternativa.
Ho seguido a fondo una ricerca approfondita su questo tipo di tecnologia che noi architetti dobbiamo assolutamente tenere in considerzione e averne conoscenza.
"Vengono dette energie rinnovabili (o anche fonti di energia rinnovabile) le fonti di energia non soggette ad esaurimento.
"   "Cresce in Italia, come in tutto il mondo, sensibilità e interesse verso i settori del futuro, strategici sia dal punto di vista economico che esistenziale: l'ambiente e le energie rinnovabili.
IBC SOLAR AG, società leader per impianti fotovoltaici, rientra fra gli espositori tedeschi presenti alla Solarexpo nell'ambito della partecipazione collettiva, organizzata col supporto del Ministero Federale per l'Economia e la Tecnologia.
IBC è già attiva in Italia grazie alla recente installazione di una nuova centrale solare presso la Scuola Germanica a Roma.
Tale opera si inserisce in un ampio progetto che, in collaborazione con l'Agenzia Tedesca per l'Energia (dena), promuove l'export tedesco di energie rinnovabili attraverso la realizzazione di nuovi impianti fotovoltaici su edifici rappresentativi della Germania all'estero.
"(News ITALIA PRESS )     Solo in queso ultimo periodo i media hanno parlato del problema affligge il nostro problema.
Problema sorto gia da decenni.
E' di interesse pubblico avere più informazioni possibili su questo tipo di energia,per poter risolvere il surriscaldamento del nostro pianeta.
Già da tempo l'Europa si sta impegnando per aumentare il quantitativo di energia prodotta da fonti rinnovabili, nella convinzione che la tutela dell'ambiente, oltre ad essere una priorità dal punto vista della sopravvivenza del pianeta, con tutta probabilità rappresenterà uno dei grandi business del futuro.A differenza di altri Paesi, che si stanno dotando, non solo formalmente, di politiche energetiche ed industriali orientate al risparmio energetico, all'uso delle fonti rinnovabili e alla riduzione delle emissioni climalteranti, (è di pochi giorni fa il messaggio, lanciato da Blair, dell'idea di trasformare il Regno Unito in un modello per le tecnologie e le soluzioni in difesa dell'ambiente), in Italia, purtroppo, non si è ancora innescata la scintilla in grado di trasformare questi obblighi, derivanti dagli impegni assunti sull'ambiente a livello internazionale, in un'opportunità per il Paese.
Le ragioni di questa inerzia sono da ricercare, a nostro avviso, innanzitutto nella mancanza di una pianificazione energetica [...]

Leggi tutto l'articolo