Energia, Besseghini: costi transizione vanno resi sostenibili

Roma, 10 apr.
(askanews) - "I costi per la transizione energetica intanto vanno minimizzati e resi sostenibili.
Questo è il punto fondamentale.
La transizione energetica deve essere certamente inclusiva deve essere una tassazione che è in grado di identificare un percorso di implementazione che sia al minimo costo e quindi efficacia e sostenibilità vuol dire anche sostenibilità economica.
All'interno di questo la condivisione dei costi anche con lo strumento della bolletta è uno strumento che si può utilizzare".
Lo afferma il presidente dell'Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente, Stefano Besseghini, in un'intervista a margine della presentazione dei risultati della ricerca del sistema elettrico.
"Quello che conta - prosegue - è soprattutto riuscire a valorizzare i risultati della ricerca e quindi anche i brevetti.
Fare in modo che l'attività di ricerca finanziata con i fondi pubblici entri in un circuito virtuoso in cui da questi brevetti si estragga valore.
Valore per il sistema industriale e quindi di fatto alla fine si restituisca di nuovo valore alla società e al sistema".
"Noi abbiamo una collaborazione molto forte con gli affidatari che si occupano di ricerca e di ricerca di sistema in particolare.
Perché, soprattutto per quello che riguarda l'analisi scenariale dell'impatto delle tecnologie sui settori regolati è una massa di dati di cui la regolazione deve tenere conto per fare in modo che quello che viene espresso attraverso la regolazione sia efficace e allo stato dell'arte.
E sia in grado anche di cogliere le ottimizzazioni che rendono minimi i costi" conclude Besseghini.

Leggi tutto l'articolo