Eolie&Abusivismo. Cinque ordinanze di demolizione, sgombero e sanzioni

Stromboli - Una ordinanza di sgombero con rimessa in ripristino dei luoghi è stata notificata a R.
P., nativo di Messina e residente a Stromboli.
Aveva realizzato tre prefabbricati adibiti a deposito materiale vario.
Sano distanziati da un battuto in calcestruzzo.
Sono allacciati alla rete elettrica mediante un collegamento di fortuna che provoca uno stato di pericolo.
Sono state rinvenute tracce di corto circuito in una delle prese elettriche dei prefabbrlcati.
Inoltre è stata accertata la presenza di una grande quantità di materiali vari, deposltati a cielo aperto e e un container in metallo.
Vulcano - Una ordinanza di demolizione con rimessa in ripristino dei luoghi è stata notificata a S.M.
L.
e T.
N., residenti a Carpi.
A Vulcano aveva realizzato abusivamente un locale seminterrato collegato con una scala interna.
Vulcano - Una ordinanza di demolizione con rimessa in ripristino dei luoghi è stata inviata a Unifin S.A.S.
di Giudici Stefano & di Bergamo.
Aveva realizzato un locale seminterrato collegato con una scala interna e un armadio a muro.
Filicudi - Una ordinanza di applicazione di una sanzione di 516 euro è stata inviata a T.
A.
di Filicudi.
Aveva realizzato uno scavo.
Vulcano - Una ordinanza di applicazione di una sanzione di 516 euro è stata inviata a P.
A.
e S.
A., di Lipari che avevano realizzato una doccia esterna e piccoli locali per l'autoclave e motori.
I provvedimenti sono stati firmati dal dirigente Biagio De Vita, dal responsbaile dell'Ufficio Illeciti Claudio Beninati e dal funzionario Angela Orto.

Leggi tutto l'articolo