Eolie&Trasporti+cronaca del viaggio+correzione

di Antonio Podetti Mi chiedo e chiedo a tutti gli Eoliani, ai tanti pendolari che vengono nelle nostre Isole per lavorare, agli operatori turistici ed economici che investono nei nostri territori, ma con quale spirito si può affrontare un impegno quale quello di vivere, un diritto quale quello di studiare, di investire, di lavorare se i collegamenti marittimi sono così vaghi.Ho fatto questa premessa per raccontare l'ennesimo disservizio avvenuto questa mattina con i collegamenti veloci e navi per Vulcano, Lipari, Salina:Aliscafo ore 7,00 Compagnia delle Isole - fermo per condizioni meteo avverse;Nave ore 7,00 Compagnia delle Isole - ferma per condizioni meteo marine avverse ;Aliscafo ore 7,20 Ustica Lines - Regolare -.Vorrei chiedere alle Istituzioni delegate al controllo e che erogano i fondi pubblici per il mantenimento dei trasporti marittimi con i territori insulari, ma con quale sistema e con quale metro si verifica e si valuta se la corsa si può effettuare o meno.Vi è un sistema di controllo e di verifica se una nave, dico una nave non viaggia e un mezzo veloce viaggia, ?Vi è un metro unico di valutazione se un aliscafo può viaggiare e deve viaggiare oppure non deve viaggiare.Ma perché nella nostra bella Sicilia si lascia tutto al caso, tutto è imponderabile?Ritengo che continuando così i nostri territori soffriranno molto, considerato, che la crisi ormai attanaglia i territori e certamente la nostra improvvisazione anche in quello che sono, il primo volano di sviluppo e cioè i trasporti, vengono lasciati nelle mani, di chi, forse per risparmiare, decidono, senza che nessuno li controlli, di sospendere arbitrariamente i collegamenti.A parte questa mia personale riflessione ringrazio la Ustica Lines per essersi dimostrata, ancora una volta, società attenta alle esigenze di noi Eoliani e non solo.
Il viaggio: Tanto per completare la cronaca di un viaggio con un mare così impervio e onde così alte da non fare viaggiare le navi, arrivo in perfetto orario nel porto di Lipari, nel porto di Vulcano e di Salina, viaggio tutto sulle ali, grazie anche alla capacità del comandante Catania Salvatore.
Da Eoliano devo dire che sicuramente il mare è molto mosso ma certamente con un po' di spirito di sacrificio come quello che ha dimostrato l'equipaggio e la società Ustica Lines le nostre belle Isole, in una giornata come oggi, possono restare collegate con la terra ferma, dando loro la possibilità di sentirsi meno isolate.
La correzione: Devo correggere la mail precedente in quanto l'aliscafo non ha attraccato a [...]

Leggi tutto l'articolo