Eolie - Siremar, appello all'assessore Strano

di Christian Del Bono* Le scrivo in qualità di presidente della Federalberghi Isole Eolie e di componente (con delega alle isole minori della Sicilia) della giunta esecutiva dell’Unione Regionale Albergatori Siciliani, in riferimento alla questione che ci vede ormai da diversi mesi gravosamente impegnati nella salvaguardia dei diritti di mobilità, continuità territoriale e sviluppo socio-economico delle isole minori della Sicilia.
Per quanto il termine “minori”  - come abbiamo avuto modo di apprendere nel corso di un convegno tenutosi qui a Lipari nel quale Lei coraggiosamente rappresentava il Ministro dei Trasporti Altero Matteoli – non risulti di Suo gradimento, cresce di giorno in giorno il rischio che il significato di tale termine venga esteso non solo alle dimensioni della superficie di questi fragili territori ma anche alla scarsa importanza che questi rischiano di ricoprire nelle scelte dei nostri governi regionali e nazionali.
Si desidera, innanzitutto, richiedere una Sua pressante e continua azione di monitoraggio presso i referenti tecnici e politici dei Ministeri dei Trasporti, dell’Economia e della Presidenza del Consiglio.
Le saremmo, inoltre, grati se potesse inoltrare, a tutte le parti in conoscenza alla presente, copia della bozza del documento/bando predisposto dal Ministero dei Trasporti e discusso nel corso della riunione dell’08.09.2009.
Si ritiene, infatti, opportuno, avviare sin da ora, il tavolo tecnico regionale che dovrà fornire al Ministero le indicazioni di base per la salvaguardia di quei servizi che anche nel corso del 2009 hanno fatto penare non poco gli abitanti e gli operatori turistici delle isole minori. A tale proposito La prego voler prendere visione del documento (che allego) redatto e trasmesso al Ministero dei Trasporti dal nostro coordinamento nazionale: la “Federalberghi Isole Minori".
Tale documento ricalca, in larga misura, quello sottoscritto dai Sindaci delle isole minori delle Sicilia, illustrato al Suo predecessore e fatto proprio dalla III e dalla IV Commissione dell’A.R.S.
*Presidente della Federalberghi delle Eolie

Leggi tutto l'articolo