Esplode borsa dell'acqua calda elettrica made in Cina, impiegata ustionata.

Impiegata 48 enne di Mestre si è ustionata la mano e il braccio, ma nulla di grave, la borsa dell'acqua calda elettrica messa in carica sul letto è esplosa ed è fuoriuscito tutto il liquido rosso.

Tanta paura per la donna che è subito corsa al pronto soccorso dove l'hanno medicata con creme e garze. Dopo di che ha deciso di rivolgersi all’Adico per denunciare quanto successo e chiedere l’intervento dell’ufficio legale dell’associazione.
La borsa scaldamani era stata acquistata ad un mercatino di Natale di Mestre:  «II marchio è Coveri Collection - spiega  Carlo Garofolini, presidente dell’Adico - fabbricato però in Cina. Mentre era in carica, il prodotto è esploso ferendo la donna a un fianco e a un braccio. Lei  è soprattutto preoccupata dalla possibilità che altre persone possano vivere quella stessa esperienza. Fortunatamente l’incidente non ha avuto conseguenze gravissime anche perchè la signora non aveva ancora infilato le mani dentro al cuscino e soprattutto perchè le sue fig...

Leggi tutto l'articolo