Esplosione vicino impianto chimico nel Nord della Cina: 22 morti

Roma, (askanews) - Un'esplosione nei pressi di un impianto chimico nel Nord della Cina ha provocato almeno 22 morti e altrettanti feriti.
L'incidente, a cui è seguito un mega incendio che ha carbonizzato circa 38 camion e 12 auto, è avvenuto a Zhangjiakou, città scelta per ospitare le Olimpiadi invernali del 2022, a circa 200 chilometri da Pechino.
"Stavo per spegnere il telefono e andare a dormire, quando ho sentito un botto enorme.
Ho sentito 'bang, bang' ed sono caduti pezzi di soffitto", ha raccontato questo testimone.
"Pensavo a un terremoto, quindi mi sono rifugiato sotto al letto.
C'erano altre due persone nel mio dormitorio", ha aggiunto.
"Quando sono uscito da sotto il letto, ho guardato fuori dalla finestra e ho visto un'enorme palla di fuoco.
È stata come un'onda d'urto e c'è stato un enorme flash, c'era molta luce", ha ricordato.
Mentre si indaga sulla causa dell'esplosione, sono in corso le operazioni di ricerca e salvataggio di possibili sopravvissuti.

Leggi tutto l'articolo