Europee, il Pd discute di una lista senza simbolo. Zingaretti: "Non è un dogma". Martina lo vuole

Pd, la proposta Zingaretti per le europee: "Il simbolo non è un dogma: costruiamo una lista aperta".
Il sì di Calenda.Il governatore del Lazio, candidato alla segreteria del Partito democratico: "Coinvolgiamo associazioni e società civile".
L'ex ministro allo sviluppo economico: "Pronto a candidarmi".
Martina: "Patrimonio di cui andare orgogliosi".
Boldrini: "Unire le forze contro deriva nazionalista"
E la proposta di Zingaretti trova subito il consenso dell'ex ministro Carlo Calenda.
La disponibilità di Zingaretti una lista unitaria alle Europee senza il simbolo del Pd, è un passo verso il suo Fronte Repubblicano? "Sì", risponde secco Calenda all'Adnkronos.
Altra domanda: Zingaretti quindi è sulla strada giusta? Sarebbe disponibile a impegnarsi in prima persona, da candidato, in questa lista? "Rispondo di sì, ma al momento -sottolinea l'ex-ministro- non voglio dire di più".
E Matteo Richetti, candidato alla segreteria del Pd in tandem con Maurizio Martina, definisce la proposta di lis...

Leggi tutto l'articolo