Eurotour: Christiaan Basson al comando, 38° Ravano Edoardo Molinari in panne

L’Alfred Dunhill Championship, in svolgimento sul tracciato del Leopard Creek CC (par 72) a Malelane inSudafrica, ha aperto la stagione 2016 dell’European Tour, come di consueto in anticipo sull’anno solare.
  Nel torneo organizzato in combinata con il Sunshine Tour, dei cinque giocatori italiani in campo il miglior score lo ha realizzato Nicolò Ravano (nella foto), 38° con 71 (-1) colpi, mentre degli altri quattro due sono giunti in club house e altri due sono stati fermati lungo il percorso, in quanto il primo giro è stato sospeso a causa delle cattive condizioni meteorologiche.
E’ al 74° posto con 73 Renato Paratore e hanno lo stesso “più 1” Nino Bertasio e Francesco Laporta con tre buche a disposizione per migliorarsi.
Giornata negativa, invece, per Edoardo Molinari, 140° con 78 (+6).
  Come era prevedibile i giocatori sudafricani, che sono in preponderanza, sono andati subito all’attacco, ma ha occupato il primo posto con un ottimo 64 (-8) un outsider, Christiaan Basson, 28 anni, la cui carriera si sta svolgendo sul Sunshine Tour, peraltro con buoni responsi avendo al suo attivo quattro successi.
Il leader è seguito con 67 dall’inglese Matt Ford e da Mark Williams dello Zimbabwe, ma li affianca con il medesimo “meno 5” il sudafricano Charl Schwartzel, che ha una buca da giocare.
  In quinta posizione un gruppo di sette concorrenti con 68 (-4) formato dall’olandese Joost Luiten, dallo svedese Niclas Fasth, dallo spagnolo Borja Virto, dal francese Benjamin Hebert e dai sudafricani Ryan Tipping, Vaughn Groenewald e Jean-Paul Strydom.
Alterne fortune per gli altri sudafricani più attesi alla prova:Louis Oosthuizen e Darren Fichardt  sono al  23° posto con 70 (-2), Branden Grace, campione uscente, e Jaco Van Zyl hanno lo stesso punteggio di Ravano e Garth Mulroy è 74° come Paratore.
  Basson è stato impeccabile e ha offerto una prova senza sbavature sottolineata da otto birdie.
Gli italiani sono tutti partiti dalla buca 10. Ravano ha tenuto una condotta molto prudente.
Dopo un bogey alla quinta buca giocata, è sceso di un colpo sotto par con due birdie. Paratore ha iniziato male con due bogey e ha concluso allo stesso modo.
In mezzo tre birdie.
Da dimenticare in fretta il giro di Edoardo Molinari con due soli birdie, sei bogey e un doppio bogey.
Nelle quindici buche effettuate Bertasio e Laporta, che hanno giocato nella stessa terna insieme all’argentino Estanislao Goya (12° con -3), hanno fatto corsa parallela con tre birdie e quattro bogey.
Il [...]

Leggi tutto l'articolo