Ex Jugoslavia, la corte dell'Aja condanna il croato Gotovina a 24 anni di carcere

15/04/2011 Ex Jugoslavia, la corte dell'Aja condanna croato Gotovina a 24 anni di carcere Il Tribunale penale internazionale ha riconosciuto l'ex generale colpevole di crimini contro l'umanità.
Proteste dalla Croazia I giudici del tribunale internazionale de L'Aia hanno emesso oggi la sentenza contro due ex leader militari croati: Ante Gotovina e Mladen Markac, condannati rispettivamente a ventiquattro e diciotto anni di carcere.
L'assoluzione è invece stata decisa per Ivan Cernak.
I due ex generali sono stati giudicati responsabili di crimini gravissimi, di guerra e contro l'umanità commessi durante la riconquista, ad opera delle forze armate croate, della regione della Krajina passata sotto il controllo serbo.
Circa 200.000 persone di etnia serba vennero cacciati dalla Croazia nel 1995 e almeno 150 vennero uccise in quella che è stata più volte descritta come una vera e propria pulizia etnica.
Il corrispondente della BBC a Zagabria, Mark Lowen, ha riferito che un folto gruppo di persone si è riunito oggi davanti al tribunale della capitale croata, in attesa della sentenza del processo, trasmesso in diretta su un grande schermo, e non appena il giudice ha emesso le due condanne si sono levati fischi e urla di protesta.
Gotovina è infatti considerato da molti croati un eroe nazionale.
 

Leggi tutto l'articolo