Ex Machina – 1000 a.C.-1800 - Separazione d’Intenti

 Per almeno tre millenni, parallelamente, autonomamente: pittori, scultori, costruttori di giocattoli e macchine sceniche, orologiai e sapienti artigiani, si impegnano nella riproduzione delle fattezze proprie dell'essere umano; filosofi, medici e scienziati, si interrogano sul funzionamento del corpo e della mente dell'essere umano.
Separazione d'intenti attraverso i millenni. Separazione ben testimoniata dall'ultimo grande romanzo ottocentesco interessato alla costruzione di androidi, Eve future, Eva futura, scritto nel 1868 dal francese Auguste de Villiers del L'Isle-Adams (1838 - 1889), in cui la descrizione dell'androide Hadaly: era dettagliata in modo vagamente scientifico-tecnologico per quanto concerne la struttura fisica del corpo; faceva ancora riferimento allo spiritismo (antitecnologico per definizione) riguardo alla mente. 

Leggi tutto l'articolo