Ex Machina – 1950 - … all’Informatica

 All'inizio degli anni cinquanta la Cibernetica, pochi anni dopo la sua teorizzazione, mostra limiti intrinseci. La Cibernetica proponendo concetti innovativi, ha creato un'utopia, considerare i sistemi sociali o biologici alla stessa stregua di modelli meccanici, formalizzabili e comprensibili in termini matematici, cosa per cui diventa importante chiedersi: Quale tipo di macchina è questo uomo? Che tipo di uomo è questa macchina umana?  La proclamata interdisciplinarietà trasversale e fondativa della Cibernetica appartiene più alla sfera argomentativa che a un metodo sperimentale.Le riviste di Cibernetica costituiscono un raccoglitore di eterogenee tematiche provenienti da discipline preesistenti: teoria dei servomeccanismi; teoria dell'informazione; teoria degli automi; teorie della regolazione biologica; tecnologie della costruzione delle macchine calcolatrici;o nuove discipline spinte dal progresso tecnologico, accomunate alla Cibernetica perché ne condividono la stessa aura fi...

Leggi tutto l'articolo