Ex Machina – 1956-1980 - Intelligenza Artificiale/Cibernetica

 L'Intelligenza Artificiale si è sviluppata in aperto contrasto con la Cibernetica, da cui pure è derivata, che proponeva di studiare i processi mentali attraverso la simulazione della logica delle reti neuronali (connessioni di neuroni).
Per l'Intelligenza Artificiale il concetto di cane è rappresentato dall'insieme delle sue proprietà (abbaia, ha quattro zampe, ecc.) che sono anch'esse entità simboliche.
Diversamente, durante il processo di apprendimento di una rete neurale artificiale, a ogni concetto è associata una diversa distribuzione delle proprietà quantitative delle connessioni tra neuroni che non hanno alcun significato simbolico.
E' quello che avviene nel cervello umano: in cui è difficile trovare entità simboliche (come concetti, proprietà, regole); mentre quello che troviamo sono entità fisiche (neuroni, assoni, sinapsi, trasmettitori chimici) che devono essere descritte in termini fisici quantitativi.
 Scrive ancora R.
Searle:Solamente una macchina può pensare (os...

Leggi tutto l'articolo